Visita il nostro 

sponsor

Gomorra 3, su Sky Atlantic torna la serie cult, ma dove eravamo rimasti?

Share

This post has already been read 141 times!

fonte: leggo.it

Stamm turnann'” e finalmente il momento è arrivato.
Debutta alle ore 21.15 su Sky Atlantic HD Gomorra 3 con  le prime due puntate.
Ma siete sicuri di ricordarvi proprio tutto? “State senza pensieri” ci abbiamo pensato noi.

Gomorra – La serie. La prima stagione
La storia, ambientata a Napoli, vede come protagonista il clan della famiglia Savastano, capitanata dal boss don Pietro, temuto e rispettato da tutti. Accanto a lui, sua moglie Imma e suo figlio Genny, futuro erede dell’intero impero ma ancora immaturo e non all’altezza di un compito così importante. A guidare Genny Savastano, don Pietro mette il suo braccio destro, Ciro Di Marzio, detto l’Immortale, per la sua capacità di restare sempre indenne alle situazioni più pericolose. La sua totale mancanza di scrupoli e la lucidità con cui esegue gli ordini di Savastano, fanno di Ciro l’Immortale uno dei personaggi più temuti dagli avversari del clan. Tra questi, Salvatore Conte, che gestisce lo spaccio di hashish per conto dei Savastano ma che, a seguito di alcune “incomprensioni”, decide di staccarsi dal clan e prendere da solo il controllo del territorio. Nascono così una serie di scontri tra le due organizzazioni criminali e Conte riesce a mettersi in salvo nell’attentato che avrebbe dovuto ucciderlo e scappa all’estero. Intanto, Genny si invaghisce di Noemi, la giovane figlia di un boss di Casavatore, provocando qualche problema al clan dei Savastano. Suo padre Pietro, nel frattempo, viene arrestato e condotto al 41 bis ma riesce ugualmente a comandare il suo clan. Sarà sua moglie Imma a dirigere però la situazione a Napoli, nonostante il marito abbia lasciato tutto in mano a Genny. Donna Imma si accorge che Ciro scalpita per prendere le redini del clan, approfittando della detenzione di don Pietro e dell’assenza di Genny, andato in Honduras per contrattare alcune partite di droga. Nel frattempo, Salvatore Conte, trasferitosi a Barcellona, è diventato uno dei principali distributori di droga di tutta Europa. Tornato dall’Honduras, Genny è maturato molto e comincia a voler prendere il comando del clan, scontrandosi spesso con la madre. Ciro, ormai stanco e deciso a volere tutto per sé, fa uccidere donna Imma e si scontra con Genny. Il clan Savastano è ormai diviso. Sul finale, don Pietro viene fatto evadere dal carcere e Ciro spara a Genny, forse mortalmente.

Gomorra – La serie. La seconda stagione
Nella seconda stagione troviamo Ciro alleato con Salvatore Conte e Genny che si riprende dalle ferite e torna in Honduras. Durante un acceso litigio, Ciro uccide la moglie Deborah, strangolandola e simulando un’esecuzione camorristica per questa morte. Nel frattempo, Genny, tornato in Italia, comincia una relazione con Azzurra, la figlia di don Giuseppe Avitabile, il boss romano con cui ha accordi sul traffico di droga. Don Pietro Savastano, intanto, si nasconde a Colonia, ospite di un amico calabrese e ha continui diverbi con suo figlio Genny per divergenze sulla gestione degli affari. Tornato a Napoli, Salvatore Conte medita di uccidere Ciro Di Marzio, ma viene ucciso a sua volta, a tradimento. Si fanno avanti, in questa seconda stagione, le donne: la prima è Scianel, una donna senza scrupoli diventata reggente di una piazza di spaccio molto importante, e l’altra è Patrizia, commessa di un negozio di abbigliamento che diventerà l’”orecchio” di Pietro Savastano nel periodo di latitanza, una volta tornato a Napoli. Ciro e Genny sembrano, apparentemente, aver trovato un accordo, notizia che fa imbestialire Pietro Savastano. L’Alleanza però diventa presto un caos totale, con accordi non rispettati e imboscate a tradimento. Genny è preso dal matrimonio con Azzurra e dal figlio che aspetta e si disinteressa totalmente a quello che succede a Napoli, dove ormai tutti sono contro tutti. Nel giorno del matrimonio tra Genny e Azzurra, la polizia arresta Giuseppe Avitabile, il suocero di Genny, accusato di essere il mandante dell’omicidio di un funzionario pubblico. Tra Patrizia e don Pietro Savastano, intanto, l’affetto si trasforma in un sentimento più profondo. Nell’ultima puntata della seconda serie, don Pietro ordina di uccidere la figlia di Ciro Di Marzio, attirandosi l’ira di Genny. L’ultima scena si svolge al cimitero, dove troviamo don Pietro sulla tomba della moglie Imma, l’uomo ha appuntamento con Genny. Ma non sarà suo figlio a presentarsi all’appuntamento: il ragazzo consegna una pistola a Ciro e se ne va. A quel punto, l’Immortale spara a don Pietro, uccidendolo.

La nuova stagione riprende là dove ci aveva lasciato l’ultimo episodio della seconda. Don Pietro (Fortunato Cerlino) è appena morto, lasciando dietro di sé un vuoto di potere che appare incolmabile. Ciro (Marco D’Amore) ha avuto la sua vendetta, ma i suoi sogni e la sua famiglia sono distrutti, e di questo vuoto non sembra voler approfittare, mentre Genny (Salvatore Esposito) sembra aver vinto la sua partita, ma deve capire come gestire insieme i due mondi, Roma e Napoli Nord, quest’ultimo ereditato da suo padre. E se Scianèl (Cristina Donadio) ha perso un figlio, Patrizia (Cristiana Dell’Anna) ha perso un compagno, oltre che i fratelli, ormai lontani da lei: anche sul loro futuro si stende dunque l’ombra dell’incertezza. A chi vorrà regnare sull’impero costruito da Pietro Savastano non basterà convincere i nemici di ieri a diventare gli alleati di domani.




Leggi anche: